Logo Regione FVG

Principi fondamentali

Istituzione

Istituzione

L'Azienda per l'Assistenza Sanitaria n. 5 "Friuli Occidentale" è stata istituita nel gennaio del 2015 a seguito dell'accorpamento dell'Azienda per i Servizi Sanitari n. 6 "Friuli Occidentale" e dell'Azienda Ospedaliera "Santa Maria degli Angeli" di Pordenone, ai sensi dell'articolo 5 della Legge regionale 17/2014.

Ai sensi dell'articolo 3 comma 1 bis del Decreto legislativo 502/1992, l'Azienda per l'Assistenza Sanitaria n. 5 "Friuli Occidentale" è un ente dotato di personalità giuridica pubblica nonché, per il perseguimento dei fini istituzionali ad essa attribuiti, di autonomia imprenditoriale.

Missione

Missione

L’Azienda ha come propria missione istituzionale:

  1. porre la persona al centro del percorso di assistenza e di coinvolgimento nella tutela e promozione della salute;
  2. perseguire l'erogazione delle prestazioni essenziali tramite un Servizio sanitario regionale finalizzandole al principio dell’ accesso universale;
  3. favorire, sia nell'area sociosanitaria che in quella socioassistenziale, l'attivazione  di percorsi socioassistenziali e diagnostico-terapeutico-riabilitativi, anche attraverso un approccio multi professionale e personalizzato, che assicurino, in maniera uniforme sul territorio aziendale, l'integrazione e la continuità della presa in carico del problema di salute del paziente cittadino;
  4. favorire il superamento della frammentazione e della duplicazione delle strutture organizzative esistenti, anche  attraverso processi di aggregazione  in dipartimenti e di integrazione operativa e funzionale;
  5. garantire appropriate politiche di prevenzione e promozione della salute che coinvolgano fattivamente le comunità locali e l’associazionismo;
  6. perseguire l'appropriata integrazione tra l'ospedale, l'assistenza primaria e quella territoriale;
  7. favorire l'omogenea offerta di servizi sul territorio regionale nonché l'uniformità dei livelli di assistenza, anche perseguendo l'omogeneità organizzativa;
  8. garantire la sostenibilità economica del Servizio sanitario regionale attraverso la riorganizzazione e l'impiego efficiente delle risorse strutturali e delle competenze professionali, nonché l'idonea assegnazione delle risorse finanziarie;
  9. sviluppare e attuare un sistema che garantisca la trasparenza dei sistemi organizzativi e delle attività, nonché la partecipazione dei cittadini;
  10. promuovere l'innovazione clinica, gestionale e organizzativa sviluppando la ricerca biomedica e sanitaria e la formazione del personale;
  11. favorire le condizioni per la crescita professionale delle proprie risorse umane incentivando i confronti tra gli operatori e stimolando l’appartenenza a networks professionali al fine di mantenere elevate le conoscenze e le competenze.
Visione

Visione

La Visione dell’Azienda ha il seguente obiettivo, trasversale all’intera sua organizzazione: porre la persona al centro della missione e di ogni progetto istituzionale dell’Azienda.

Per conseguire tale principale obiettivo, le azioni di riorganizzazione del proprio setting di offerta e di servizi dovranno:

  1. essere orientate al rispetto della dignità della persona favorendo l’umanizzazione nei processi di assistenza e di cura;
  2. perseguire politiche volte a favorire la permanenza del cittadino nel proprio contesto di vita con la conseguente riduzione dell’istituzionalizzazione di anziani e minori;
  3. valorizzare un ruolo da protagonista attivo della persona nei suoi percorsi di salute, accrescendo la consapevolezza del cittadino sul fatto che possa direttamente contribuire al mantenimento e al miglioramento del proprio benessere psicofisico attraverso corretti stili di vita;
  4. assecondare, incentivare ed affiancare le Comunità locali nel perseguimento della Visione aziendale agendo in rete con le stesse nell’ambito delle progettualità di integrazione sociosanitaria;
  5. favorire l’utilizzo e l’implementazione dell’informatizzazione e dell’innovazione tecnologica quali strumenti fondamentali per garantire l’orientamento della rete di offerta e servizi che pongano al centro i bisogni della persona;
  6. implementare le collaborazioni con gli altri Enti del Servizio sanitario regionale e i soggetti privati accreditati della provincia di Pordenone, nella consapevolezza che la sinergia tra gli stessi migliori le opportunità di accesso del cittadino e rappresenti un vantaggio per assecondare i bisogni della  persona;
  7. perseguire l’efficienza e l'economicità all’interno dell’organizzazione per liberare risorse economiche da destinare ai bisogni di salute dei cittadini.
Top