Logo Regione FVG

News

Prevenzione e controllo dell'influenza 2019-2020

 lunedì 21 ottobre 2019

Giovedì 24 ottobre 2019 in tutta la Regione prende il via la campagna di vaccinazione antinfluenzale. La vaccinazione antinfluenzale viene offerta gratuitamente alle persone di età pari o superiore ai 65 anni, agli appartenenti a categorie a maggior rischio di complicanze e alle persone che rivestono un ruolo strategico nel controllo della diffusione della patologia (operatori sanitari, forze dell’ordine, vigili del fuoco, dipendenti delle scuole, ecc.).

La vaccinazione antinfluenzale

I virus dell’influenza sono facilmente trasmissibili tanto che l’influenza costituisce un serio problema epidemiologico per la sua diffusione e contagiosità, ma soprattutto per le possibili gravi complicanze spesso sottovalutate. L’epidemia determina costi sanitari e sociali molto elevati per le giornate lavorative perse, il consumo di farmaci, i numerosi ricoveri ospedalieri e i decessi, dovuti a complicanze dirette dell’influenza o, più spesso, alla sovrapposizione di altre infezioni.

I vaccini disponibili sono efficaci e sicuri; infatti, prima dell’immissione in commercio, vengono sottoposti a minuziosi controlli da parte dell’AIFA, l’Agenzia Italiana del Farmaco, che ha un atteggiamento estremamente prudenziale nei confronti dei vaccini, anche rispetto agli analoghi enti di vigilanza internazionale del farmaco.

Vaccinarsi contro l’influenza costituisce un importante atto di prevenzione, tanto individuale quanto collettivo: il non farlo può determinare un impatto negativo sulla salute della popolazione, sulla qualità della vita e sull’efficienza dei servizi.

Nel dettaglio, il vaccino antinfluenzale viene offerto gratuitamente alle persone appartenenti alle sotto elencate categorie:

  • soggetti dai 6 mesi ai 65 anni di età affetti da patologie che aumentano il rischio di complicanze da influenza;
  • soggetti di età pari o superiore ai 65 anni;
  • bambini e adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico;
  • donne che all’inizio della stagione epidemica si trovano in gravidanza;
  • individui di qualunque età ricoverati presso strutture per lungodegenti;
  • medici e personale sanitario di assistenza;
  • familiari e contatti di soggetti ad alto rischio di complicanze;
  • soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo e categorie di lavoratori (forze di polizia, vigili del fuoco, inssegnanti, ecc.);
  • personale che, per motivi di lavoro, viene a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani (allevatori, macellatori, veterinari, ecc.);
  • donatori di sangue.

Dove vaccinarsi

Per essere vaccinati contro l’influenza, ci si deve rivolgere al proprio medico oppure, per determinate categorie (addetti a servizi di pubblica utilità) agli ambulatori vaccinali aziendali (previo appuntamento), i cui riferimenti vengono di seguito riportati.

AZZANO DECIMO
via 25 Aprile, 40
tel. 0434 423369
ufficio.sanitario.azzano@aas5.sanita.fvg.it
dal lunedì al giovedì dalle ore 11:30 alle ore 12:30

MANIAGO
via Unità d’Italia, 7
tel. 0427 735309
ufficio.sanitario.maniago@aas5.sanita.fvg.it
dal lunedì al venerdì dalle ore 12:00 alle ore 13:00

PORDENONE (vaccinazioni adulti)
via Piave, 54
tel. 0434 532293
ufficio.sanitario.pordenone@aas5.sanita.fvg.it
lunedì e giovedì dalle ore 8:30 alle ore 10:00
martedì e mercoledì dalle ore 12:00 alle ore 13:00

PORDENONE (vaccinazioni pediatriche)
via De Paoli, 21
tel. 0434 237870
vaccinazioni.pediatriche.pordenone@aas5.sanita.fvg.it
dal lunedì al giovedì dalle ore 11:45 alle ore 13:00

SACILE
via Ettoreo, 4
tel. 0434 736399
ufficio.sanitario.sacile@aas5.sanita.fvg.it
dal lunedì al venerdì dalle ore 11:30 alle ore 12:30

SAN VITO AL TAGLIAMENTO
p.le Linteris, 7
tel. 0434 841758
ufficio.sanitario.sanvito@aas5.sanita.fvg.it
dal lunedì al giovedì dalle ore 11:45 alle ore 12:45

SPILIMBERGO
via Raffaello, 1
tel. 0427 595720
ufficio.sanitario.spilimbergo@aas5.sanita.fvg.it
dal mercoledì al venerdì dalle ore 12:00 alle ore 13:00

Buone pratiche di igiene per ridurre il diffondersi delle malattie delle vie respiratorie

L’influenza e le altre malattie dell’apparato respiratorio si trasmettono attraverso le goccioline di saliva e le secrezioni respiratorie in maniera diretta (tosse, starnuti, colloquio a distanza ravvicinata), ma anche indirettamente (dispersione delle secrezioni su oggetti e superfici). Tutte le persone dovrebbero ricordare e mettere in pratica le buone regole di igiene personale che aiutano a ridurre la probabilità di ammalarsi.

I principali accorgimenti, semplici ma efficaci, che possono essere presi sono i seguenti:

  • lavare frequentemente le mani, la misura igienica di gran lunga più efficace;
  • coprire naso e bocca con fazzoletti usa e getta (da smaltire correttamente) quando si tossisce e si starnutisce e lavarsi le mani;
  • in caso di influenza, rimanere a casa e limitare i contatti con altre persone, specie durante la fase iniziale;
  • evitare il contatto stretto con persone ammalate;
  • evitare di toccarsi occhi, naso, bocca dopo aver toccato qualsiasi superficie contaminata.
Top